Cristino Michele


 
Nasce a Montecalvo Irpino, in provincia di Avellino, nel 1953. Tra le verdi colline trascorre un’infanzia difficile e una terribile adolescenza, condizionata dalle rigide regole del patriarcato. In un piccolo paese del Meridione negli anni ‘60 del resto non vi era possibilità di appello e obiezioni, solo la prospettiva di un futuro senza... futuro. Ma la voglia di riscatto lo spingerà a guardare oltre l’unica strada che il destino sembrava avergli riservato, e a scrivere da solo il suo percorso. Si concentra prima nello studio e dopo sul lavoro, inizia la professione di commercialista poco dopo la riforma fiscale del 1973. In seguito si trasferisce a Milano. Nella metropoli meneghina fronteggia difficoltà che all’inizio sembravano insormontabili, ma con tenacia apre il suo studio professionale, prima in Corso Buenos Aires e poi in Piazza V giornate. Diventa referente di fiducia della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, C.T.U. del Pubblico Ministero nonché Curatore fallimentare e Custode giudiziario. Dopo 40 anni di onorata carriera, una moglie, una famiglia, due figli e un nipote, pubblica questo memoriale.