logo
 

Flautini Cinzia


 
Diploma di Maestra di Tango A.N.M.B nr. 12601 Diploma in Tango Terapia rilasciato dal CIFE nr. 102357 Diploma M.I.D.A.S. categoria Oro rilasciato dall’agenzia formativa CSEN-FIDS nr. M201700928 Inizia la sua carriera artistica come attrice in alcune compagnie teatrali dilettantistiche nel 2004. Il grande amore per questa disciplina la porta a frequentare diversi laboratori teatrali, fino a diplomarsi dopo 4 anni di studio presso il centro S.T.E.D. nel 2012. Continua la sua formazione alimentandosi di ogni forma espressiva quali lo Yoga-teatro, la Contact Improvvisation e la Danza del respiro. Contemporaneamente si trova impegnata in diverse compagnie teatrali con le quali va in scena con commedie, tragedie, musical, fiabe per bambini, letture animate, ecc. Ultimo impegno da attrice co-protagonista nel film “Tornatore’s way”, della EVOMEDIA, regia Paolo Galassi. La passione per la danza nasce in lei a 11 anni; studia Jazz e Contemporanea fino ai 14 anni, ma gli impegni scolastici le impongono di accantonare questo percorso, finché ritorna alla danza scoprendo il tango nel 2010, quando inizia un percorso di coppia insieme al marito Daniele. Studia in una scuola di Tango locale ma il desiderio di crescita, approfondimento, ricerca e completamento della disciplina, la portano in giro per l’Italia alla ricerca di Stage con maestri nazionali ed internazionali tra i quali Chico Mariano Frumboli, Juana Sepulveda, Miguel Angel Zotto, Sebastian Arce, Mariana Montes, Joe Corbata, Lucilla Cionci, Neri Piliu, Alejandro Pereira, Vanesa Lamis e altri ancora. Sceglie anche di perfezionare tecnica femminile, eleganza, portamento e adorni, seguendo lezioni a numero chiuso con ballerine quali Nora Witanowsky, Alejandra Mantinan e Diana Guespero. La fame di conoscenza non si ferma al solo ballo, vuole conoscerne usi, costumi, cultura musicale, storia e poesia di questa danza che la affascina sempre di più. Legge dunque manuali tecnici ma anche romanzi, ricerca film e documentari, studia la Tango psico Terapia, traduce brani e si preoccupa di conoscere la vita di ballerini e direttori d’orchestra, ascolta CD del repertorio classico senza trascurare il contemporaneo elettronico. Una cultura a 360° che fa emergere in lei il desiderio di condividere quanto appreso e scoperto su questa danza che diventa per lei filosofia di vita. Si diploma nel 2015 come insegnante di Tango Argentino presso l’associazione A.N.M.B. Nel frattempo le sue più grandi passioni, il Teatro e il Tango, sembrano sempre più indissolubili, come legate da grande magnetismo. Fonda insieme al marito nel marzo 2016 l’associazione ART & TANGO nonsolopassi con lo scopo di diffondere il Tango argentino in tutte le sue forme artistiche e culturali. Iniziato il percorso di insegnamento verifica sul campo la necessità di estendere la sua forma didattica non solo ai passi, ma di dare ampio valore ad altri aspetti che la danza richiede. La forma espressiva, la connessione, il respiro, l’energia, la fantasia, la creatività, l’improvvisazione, l’interpretazione, la propriocezione, l’arte. Nessun elemento può essere trascurato nel percorso di formazione di un ballerino, tanto meno di un tanguero. Consegue così il diploma di Tango Terapeuta presso il C.I.F.E. nel 2016 (iscrizione all’albo degli Operatori Olistici). Le più grandi soddisfazioni le ottiene durante gli stage di Tango ad approccio olistico, tenute sia a Modena che a Palinuro. In queste sedi lei e Daniele possono far provare agli allievi il massimo dell’espressività e del coinvolgimento emotivo, aprendo canali di scoperta, di ricerca personale e di coppia. Insieme al marito usano queste tecniche pedagogiche all’interno dei corsi standard, in forma marginale per questioni di tempo, ma permettendo agli allievi di non bloccare mai la loro creatività realizzando lezioni sempre piacevoli in un clima di armonioso rispetto. Consegue il Diploma professionale M.I.D.A.S. nella categoria TANGO ARGENTINO AVANZATO nel 2017. Il desiderio di unire le forme artistiche del teatro, della danza e della fotografia (passione del marito), realizza con lui e con il circolo fotografico PhotoClub EYES di S.Felice s/P, un progetto sulla storia del Tango denominato “Luci sul Tango” divenuto mostra fotografica a settembre 2017. Sedi degli shooting fotografici LA ROCCA DI VIGNOLA e VILLA SORRA a Castelfranco. Gli spettacoli che ha realizzato e gli eventi ai quali ha partecipato, sempre insieme al marito e compagno di ballo, sono moltissimi. Ultimi in ordine cronologico il musical “Tango, tra storia e poesia”, andato in scena nel 2017 presso il Teatro Troisi di Nonantola e presso il Teatro AttoZero di Modena e il successivo “Il Tango è Femmina” andato in scena nei medesimi teatri nel 2018. Entrambi realizzati per scopi benefici a favore dei bambini dello Zimbawe e del Mozambico, in collaborazione con l’associazione Elfo Avventure di Modena. Cura poi nel 2018 un altro spettacolo sulla storia del Musical, interpretato dal Coro Moderno Mousikè della Fondazione “C.G. Andreoli” di Mirandola, scrivendone il testo e occupandosi della regia. E sempre per beneficenza partecipa con dimostrazioni di ballo in favore della storica associazione “Progetto Chernobyl bassa modenese” a Mirandola, con la quale da anni collabora.