Richiedi € 10,90 
 
 

L'ombra e lo specchio

POESIE METAFISICHE
 
di Iapaolo Cristian

 
[…]La poesia è come un sogno, non certo una realtà, è un gioco fatto di parole, non un’azione seria. […]La poesia crea le sue opere nel linguaggio. […]Ma è soltanto in forza del linguaggio che l’uomo può trovarsi esposto alla manifestazione di qualcosa che, in quanto ente, lo angustia e lo infiamma nel suo esserci e, in quanto non-ente, lo illude e lo delude. È soltanto il linguaggio che crea il luogo manifesto dell’erramento e della minaccia dell’essere e, così, la possibilità della perdita dell’essere,insomma: il pericolo. […] Il linguaggio ha il compito di rendere manifesto e conservare nella sua opera l’ente come tale. […] Il linguaggio non è solo uno strumento che l’uomo possiede accanto a molti altri, ma invece è proprio soltanto il linguaggio a concedere la possibilità di stare in mezzo all’apertura dell’ente. Solo dov’è linguaggio vi è mondo […]. M. HEIDEGGER, La poesia di Hölderlin
 

 
 

Richiedi il libro all'autore: