Acquista € 28.50
 

La gioielliera di Danzica


 
di Nicola Rodofili

 

È la storia di una ricca famiglia di gioiellieri che vanta nobili origini prussiane. Il periodo storico va dal 1939 al 1986 e coinvolge quattro generazioni. La prima è caratterizzata dal patriottismo di Martin Hofmann. La seconda da Agnes Hofmann, figlia di Martin, una ragazza dalla personalità molto forte. A sedici anni si avventa contro un ufficiale nazista che cerca di violentare sua madre. Siamo agli inizi della guerra. L’ufficiale, che aveva il vizio di abusare delle belle ragazze polacche, verrà ucciso qualche tempo dopo da Martin Hofmann. Nella gioielleria di Martin è impiegata Ewa, una ragazza esperta del taglio, capace di dare a qualsiasi tipo di pietra la forma desiderata. Ewa si presenta un giorno coraggiosamente al comando dei nazisti per chiedere la grazia per suo padre. Viene violentata da due soldati. Da questa violenza nascerà poi Halina, la bellissima gioielliera di Danzica, è il 1942. La terza generazione evidenzia il grande amore fra Halina e Bartosz, l’unico figlio di Agnes. Bartosz verrà ucciso dalla polizia polacca all’età di 24 anni. Lascia Halina e il piccolo Roman. Questo, la quarta generazione, ha la saggezza di suo padre, la bellezza e la determinazione di sua madre, la forza di Agnes e la nobiltà di Martin Hofmann.